La Vetta Sacra - Oltre l'Asfalto - Escursioni guidate in Quad

Cerca nel Sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

La Vetta Sacra

Itinerari








Paradiso, XXII, 106 - 111

"Tra ' due liti d'Italia
surgon sassi,

e non molto distanti
a la tua patria,

tanto che ' troni assai
suonan più bassi,

e fanno un gibbo
che si chiama Catria,

di sotto al quale
è consecrato un ermo,

che suole esser
disposto a sola latria"
 
 

Mappa itinerario

Percorso totale: 150 km
Numero minimo quad: 2
Periodo: tutto l'anno
Prenotazione obbligatoria

Partenza:
ore 9.00 – rientro: ore 18.00

 

Di buon mattino, dopo il caffè, si parte … ci aspetta un lungo tragitto. Dovremo percorrere diversi chilometri di sentieri fra boschi e radure, chilometri di tornanti su strade asfaltate; ad attenderci i monaci camaldolesi del monastero di Santa Croce di Fonte Avellana, proprio alle pendici del massiccio montuoso del Catria.
Le origini dell’abbazia si collocano intorno all’anno Mille ma già, negli ultimi decenni del X secolo, alcuni eremiti scelsero di dimorare in questa boscosa insenatura della montagna, caratterizzata dalla presenza di alberi di nocciolo (le avellane) e da una sorgente d’acqua. L'eremo si affermò sotto la guida di San Pier Damiano che fu priore dal 1043 al 1072; la sua forte personalità impresse al piccolo romitorio un'orma profonda e duratura anche per il notevole influsso esercitato da San Romualdo che visse a lungo nelle immediate vicinanze.
La tradizione vuole che anche il sommo poeta Dante Alighieri
sia stato ospite di questo monastero che cantò nella Divina Commedia:
Visitiamo il chiostro, la biblioteca e l’antica farmacia, ricca di prodotti naturali; nella tradizione monastica medievale, lo studio delle erbe e della loro coltivazione era una attività importante, così come la trascrizione di antichi volumi.
Quindi ci potremo abbandonare al riposo in un luogo ameno, con alberi secolari e ruscelli, vicino al monastero, dove potremo degustare le specialità della zona.
A pancia piena ma non per questo stanchi, desiderosi ancora di visitare i
luoghi che ci circondano, puntiamo alla vetta del monte Catria.
Alta 1702 metri, la vetta del monte Catria è peraltro la più alta nel tratto appenninico compreso tra la catena dei monti Sibillini a sud e l’alto appennino modenese a nord. Si aprono paesaggi meravigliosi e panorami indimenticabili, infinite distese erbose,
con cavalli, muli, mucche e pecore al pascolo. Di sentiero in sentiero, scoprendo sempre nuovi ambienti, non ci accorgiamo del tempo che passa e pian piano riprendiamo la strada di casa: tra vallate e gole, senza neanche renderci conto, leggiamo il cartello “Benvenuti a Fabriano”.

 
 
 

Costo escursione:

  • € 210.00

  • passeggero

€ 60.00


La quota comprende:

  • Noleggio quad

  • Assicurazione RCA

  • Benzina

  • Guida apricolonna

  • Pranzo in agriturismo

  • Zainetto Gastronomico.

 
 
 

        Prenota questa favolosa escursione......un'avventura indimenticabile da condividere con chi ha la tua stessa passione......fai un regalo diverso di compleanno o premia il tuo migliore collaboratore con una novità assoluta o perchè no......fatti un regalo......PRENOTA SUBITO !!!

 
 
 

Se non hai il Casco, te lo forniamo noi a
COSTO ZERO !!!

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Torna Inizio Pagina
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu